Promuovere l'immagine unitaria dell'offerta turistica nazionale

Facebook logo Twitter logo Newsletter logo

WTM 2010: sedici regioni, oltre 1300 operatori italiani accreditati

26 Ott, 2010

Sedici Regioni italiane (Basilicata, Campania, E. Romagna, Friuli V. Giulia, Marche, Veneto, Lombardia, Puglia, Piemonte, Toscana, Sicilia, Abruzzo, Sardegna, Liguria, Calabria e Lazio) e la Provincia autonoma di Trento

riunite sotto un unico brand Italia, sempre molto appealing sul mercato internazionale.

Oltre trentasette gli operatori aderenti al Club Italia, ciascuna con un proprio spazio personalizzato. Circa duecento i co-espositori delle Regioni. Quasi milletrecento gli operatori italiani accreditati.

Queste le credenziali che l’offerta turistica italiana , nello spazio del Padiglione di mq. 1645 allestito dall’ ENIT-Agenzia – il più grande fra tutti quelli presenti – presenterà al WTM (World Travel Market) , il più importante appuntamento europeo del settore turistico, in calendario dall’ 8 all’ 11 novembre, presso lo spazio espositivo ExCel di Londra.

Alla Fiera turistica londinese, giunta quest’anno alla sua 32a edizione, parteciperanno 187 Paesi stranieri ed oltre 5100 espositori, tra cui le maggiori organizzazioni di viaggio a livello mondiale. Quattro giornate interamente dedicate al b2b degli operatori dell’industria turistica globale che, ogni anno, colgono l’occasione del WTM per creare contatti, fare business ed essere al passo con i più recenti sviluppi e novità del settore.

Gli appuntamenti con gli operatori prenderanno il via il 7 novembre , presso il Jumeirah Hotel Knightsbridge, con il briefing del Dirigente ENIT in Regno Unito, Valerio Scoyni, finalizzato alla presentazione del mercato turistico britannico. Tra i numerosi impegni organizzati dall’ ENIT-Agenzia si segnalano le conferenze stampa organizzate per promuovere l’offerta regionale del Veneto e del Consorzio Aziende Turistiche della Penisola Sorrentina (in calendario il giorno 8 novembre), delle Marche, di Trenitalia (il 9 novembre) e la Provincia di Ragusa (programmata per il 10 novembre).

“Nella dinamica di riassestamento, dopo una rivoluzione economica così profonda, - l’ Italia si è confermata un player importante - soprattutto in riferimento ai mercati internazionali – e un brand in grado di trarre vantaggio da questi importanti cambiamenti, annota il Presidente dell’ ENIT, Matteo Marzotto. “Dovremo guadagnarci una grande fetta di una piccola torta e, poiché promuovere il Paese con poche risorse è difficile, cercheremo di migliorare in termini di velocità e flessibilità, operando a stretto contatto con le Regioni, il mondo delle imprese turistiche e le loro realtà associative”.

“I turisti Britannici, anche in tempi di crisi, - sostiene il Direttore Generale, Paolo Rubini - hanno ancora una grande voglia d’Italia, come dimostrano anche i riconoscimenti dei lettori di Condé Nast Traveller, Daily Telegraph, Wanderlust, che tutti hanno indicato l’Italia, o città italiane, come loro mete preferite in Europa. La stessa stampa si occupa con costanza ed attenzione del nostro Paese, e ha prodotto, sostenuta anche dallo sforzo dell’ufficio ENIT, oltre cinquecento articoli turistici sull’Italia, tutti positivi.”

Back to top