Promuovere l'immagine unitaria dell'offerta turistica nazionale

Facebook logo Twitter logo Newsletter logo

2011: L’Italia rimane meta privilegiata. I nuovi strumenti di marketing e promozione

15 Dic, 2010

Il dato della Banca d’Italia, sulla spesa degli stranieri nel periodo gennaio-settembre 2010, di 23.733 milioni di euro (+0,9% rispetto allo stesso periodo del 2009), consente di immaginare una positiva chiusura di fine anno.

Questo trend in salita è in linea con le risultanze del Monitoraggio, condotto sui principali mercati dell’incoming italiano dalla rete estera dell’ ENIT-Agenzia, che fotografa una generale tenuta della destinazione Italia sui mercati internazionali, un andamento positivo per le Festività natalizie, buone prospettive per il 2011.

I segnali più confortanti provengono dai mercati oltreoceano: in USA e in Canada i T.O contattati registrano un aumento di vendite (+25%) in favore delle grandi città d’arte italiane e della montagna; in Cina oltre alla richiesta di turismo culturale e leisure, in questo periodo sono privilegiati il turismo business e MICE; ottime le performance anche dall’India (+29%) con grande richiesta dell’offerta laghi, montagna, città d’arte minori e business. In Asia il Giappone ha avuto nel 2010 una netta ripresa dei viaggi all’estero, dove l’ Italia si è ritagliata una posizione importante.

Sul fronte europeo i mercati di area tedesca - Germania, Austria e Svizzera - mostrano un andamento stabile o in crescita presso gli operatori che trattano l’Italia; la montagna, seguita dalle grandi città d’arte, è il prodotto privilegiato.

Positivo il trend di vendite anche presso i T.O. inglesi nonostante la stagione 2010 sia stata, sul fronte del turismo outgoing britannico, ancora in flessione.

In Svezia la destinazione Italia ha avuto una ottima performance nel 2010, ma il periodo natalizio resta marginale, poiché i turisti ricercano maggiormente le mete calde per vacanze “sea and sun”.

Dalla Russia si registrano elevate percentuali d’incremento delle vendite del catalogo Italia per il Natale (+24%), in linea con il trend dell’anno in corso.

Per potenziare le attività a supporto della promozione dell’immagine dell’Italia turistica nel mondo, ma anche per razionalizzare l’azione strategica dell’ Agenzia per il 2011, l’ ENIT ha messo in campo una serie di strumenti innovativi tra i quali, il nuovo Regolamento per i soci del Club Italia e la nuova Carta dei Servizi.

“Tra le novità individuate per dare una diversa connotazione ad un Club che, da sempre, rappresenta l’eccellenza e la professionalità del turismo nel nostro Paese, ma anche per marcarne la personalizzazione - spiega il Presidente, Matteo Marzotto –vale la pena ricordare la suddivisione in tre tipologie di aderenti (Standard, Gold e Platinum); l’organizzazione di una giornata annuale del Club Italia e l’istituzione degli Italian Tourism Award che verranno assegnati a coloro che si distingueranno per la loro attività di promozione; l’organizzazione di seminari tematici. Ci stiamo muovendo secondo una cultura della professionalità e dell’innovazione perché il marketing strategico richiede capacità manageriali e strumenti tecnologici moderni ed efficienti. Con la nuova Carta dei Servizi che abbiamo varato - aggiunge Marzotto - i servizi tradizionalmente offerti dall’ Agenzia si trasformano e si rinnovano per allinearsi alle esigenze del mercato, puntando sulla qualità. “

“Il Destagionalizzatore - spiega il Direttore Generale, Paolo Rubini – è l’altro Progetto innovativo che l'Agenzia mette a disposizione delle Regioni e degli operatori. Si tratta di uno strumento di supporto all’attività di promozione e marketing che focalizzando il trend dell' outbound da 22 paesi, i target della domanda estera, i prodotti richiesti in ogni mese dell'anno, le Regioni che annoverano tali prodotti nella propria offerta, permette in tempo reale una programmazione strategica in ogni periodo dell’anno, riducendo di fatto la stagionalità. “

“Le priorità operative nel processo di rinnovamento in atto all’ ENIT, riguardano anche le architetture vere e proprie del sito web che si affianca, pur rimanendo nell’ambito prettamente istituzionale, allo strumento di informazioni al turista costituito dal Portale italiano del turismo, www.italia.it - continua Rubini. E’ una piattaforma agile - in sviluppo progressivo al fine di completare la localizzazione in tutte le lingue di mercato e di integrare la presentazione delle sedi all’estero - in linea con gli orientamenti grafici più recenti del panorama Web e capace di incorporare tutti gli strumenti preesistenti al servizio delle Imprese turistiche. Mette a disposizione del Portale del turismo nazionale gli archivi e i dati, suo patrimonio storico, dedicati più prettamente all'informazione turistica, i quali possono essere consultati direttamente dal sito www.italia.it.”

Back to top