Promuovere l'immagine unitaria dell'offerta turistica nazionale

Facebook logo Twitter logo Newsletter logo

TUTTI A CACCIA DELL'ITALIA: IN AUMENTO IL TURISMO LEISURE E BUSINESS DA STATES E CANADA

24 Mar, 2019

 Il 51% dei movimenti turistici dagli USA in Italia ha origine dagli Stati della Costa Atlantica e il 23% da quella del Pacifico. Tra le aree metropolitane, il 15% dei flussi proviene da New York. In generale, il mercato statunitense nella nostra Penisola muove 4,1 milioni di turisti per 35,4 milioni di pernottamenti e una spesa di 5 miliardi di euro. Ma anche i viaggiatori canadesi si fanno avanti: sono 1,1 milioni di turisti, il 14,4 per cento in più in Italia nel 2018 sul 2017. In aumento i pernottamenti che salgono a quota 10,1 milioni nel 2018, circa il 15 per cento in più rispetto all'anno precedente. Ma è la spesa dei turisti canadesi in Italia, pari a 1,6 miliardi di euro, a crescere a ritmi più sostenuti, circa il 25 per cento sul 2017. L'Italia convince gli USA anche come meta MICE:  Milano è tra le location di tendenza per il congressuale in Europa nel 2019, concorrendo con Amburgo e Atene. In questo 2019 il numero medio di partecipanti per gruppo è di 48 congressisti,  in aumento del 17% sul 2018 per un costo per 255 dollari a partecipante. “Ogni occasione diventa utile per approfondire il made in Italy, per fare delle scenografie italiane l'estensione del proprio lavoro” commenta il presidente Enit Giorgio Palmucci. “L'Italia, la destinazione turistica più desiderata al mondo e tra le principali capitali europee per il bleisure travel, corrisponde in pieno alle esigenze del segmento Mic" 

Back to top